STRETTA FINALE PER I ‘FURBETTI DEL CARTELLINO’

by • 17 febbraio 2017 • Attualità, In Evidenza, SliderCommenti disabilitati su STRETTA FINALE PER I ‘FURBETTI DEL CARTELLINO’20

Primo via libera del Cdm ai decreti Madia bis sul taglio delle partecipate e il licenziamento lampo per i ‘furbetti del cartellino’. Si tratta dei provvedimenti correttivi dei testi originari già in vigore.

Secondo quanto si apprende, il sì al riordino della dirigenza medica delle Asl è stato rinviato in quanto la Madia avrebbe chiesto la presenza della Lorenzin, firmataria del decreto, oggi assente.

Le modifiche sul decreto partecipate riguardano la proroga dei termini per la presentazione dei piani di razionalizzazione (dal 23 marzo al 30 giugno) e i conseguenti elenchi degli esuberi. E’ stata prorogata anche la scadenza per l’adeguamento degli statuti alle novità (fine luglio). Previsto un maggior coinvolgimento nelle decisioni da parte delle Regioni, mentre la regola dell’amministratore unico è stata un po’ ammorbidita considerato che non sarà più un decreto ad hoc a stabilire i criteri per la deroga bensì la delibera motivata dell’assemblea.

Sui furbetti del cartellino, invece, non cambia nulla eccetto l’ampliamento dei termini per l’azione contro il danno d’immagine. Resta confermata la sospensione in 48 ore e il licenziamento entro un mese per chi viene colto a strisciare il badge e andare a casa. Responsabilità per il dirigente, che rischia a sua volta il licenziamento se ometta l’accadimento.

 

 

 

Pin It

Related Posts

Comments are closed.