DI QUALE MALATTIA SOFFRIVA DOLORES O’ RIORDAN?

by • 16 gennaio 2018 • Cultura e Spettacolo, In Evidenza, Musica, Notizie Nazionali, SliderCommenti disabilitati su DI QUALE MALATTIA SOFFRIVA DOLORES O’ RIORDAN?514

Dolores O’ Riordan, cantante dei Cranberries, è stata trovata morta all’interno della stanza di un hotel a Londra, luogo in cui si trovava per una sessione di registrazione.
La sua morte è stata catalogata come “inspiegabile”, e proprio per questo sono molti i dubbi e le perplessità inerenti la causa del decesso.
Di per certo si sa che lo scorso anno, nel mese di giugno, la donna aveva dovuto sospendere il tour di reunion con il gruppo irlandese a causa di vari problemi di salute che la attanagliavano da tempo.
Ma quello che in parecchi non sanno è che soffriva di disturbo bipolare.
Cos’è il disturbo bipolare? Una sorta di psicosi maniaco-depressiva caratterizzata da un’alternanza fra le due condizioni contro-polari dell’attività psichica, il suo eccitamento e di contro la sua inibizione, ossia la depressione, unita a nevrosi o disturbi del pensiero tipici delle psicosi.
In altre parole si assiste ad uno sviluppo di alterazioni dell’equilibrio nei processi ideativi, della motricità e dell’iniziativa comportamentale (alterazioni della forma e del contenuto del pensiero), nonché in manifestazioni neurovegetative (anomalie dei livelli di energia, dell’appetito, della libido, del ciclo-ritmo sonno-veglia).
Il disturbo bipolare può essere di vari tipi: il Tipo 1, il Tipo 2, quello ciclomitico e la categoria del Disturbo bipolare non altrimenti specificato.
Secondo quanto afferma uno studio della National Tsing Hua University di Taiwan, tale patologia può essere scovata precocemente analizzando i post su Twitter. I segni della malattia possono essere ravvisabili mediante l’aiuto dell’intelligenza artificiale già molti anni prima della diagnosi.
L’inizio del disturbo è caratterizzato da sintomi come l’eccessiva loquacità, i problemi del sonno e i rapidi cambiamenti dell’umore. Molti pazienti tendono anche a condividere sui social la loro condizione, compresa la diagnosi.

Pin It

Related Posts

Comments are closed.