MAFALDA, TUTTI GLI OMAGGI AL NOTO FUMETTO

by • 8 marzo 2018 • Eventi, In Evidenza, SliderCommenti disabilitati su MAFALDA, TUTTI GLI OMAGGI AL NOTO FUMETTO337

Ricordate ‘Mafalda’, la bimba indignata e ribelle molto amata dai lettori di tutte le età tanto da diventare un fenomeno mondiale del fumetto?

Bene, a 50 anni dalla prima pubblicazione in Italia continua a stupire e a conquistare. In ottobre sarà inaugurata al Museo Diotti di Casalmaggiore (CR) un’esposizione con la riproduzione delle strisce originali, inoltre sarà presentata un’altra mostra itinerante nelle biblioteche italiane con la Dichiarazione dei Diritti del Bambino dell’Unicef. Entrambe renderanno omaggio alla prima apparizione di Mafalda nel nostro Paese.

La collezione completa delle strisce è stata raccolta in ‘Tutto Mafalda’, un libro per conoscere ogni dettaglio sul famoso personaggio e su Joaquin Salvador Lavado (in arte ‘Quino’), il suo creatore, ricco di testimonianze e contenuti esclusivi uscito nel 2016. Sarà disponibile il 9 marzo a ‘Tempo di Libri’, nella giornata che la fiera internazionale dell’editoria dedica alle Ribelli.

Nel frattempo a Mendoza, città argentina natale di Quino, sono state inaugurate il 1 marzo al paseo Aristides le statue di Mafalda, Manolito e Susanita, realizzate dallo scultore Pablo Irrgang. E sempre in Argentina, nel passaggio che collega la fermata Perù della linea metropolitana A con la fermata Cattedrale della linea D, è stato dedicato alla bambina ribelle un enorme murales di 15 metri di lunghezza con Mafalda e i suoi amici. Il murales rappresenta una striscia realizzata da più di 400 tessere della misura di 20×20 centimetri.

All’Idroscalo di Milano, nello spazio verde dedicato alle bambine e ai bambini del mondo, ne ‘Il giardino dei giochi dimenticati’ c’è una scultura in legno di Mafalda ad accogliere bimbi e ragazzi. Ed alcuni suoi pensieri sono raccolti nella brochure del Giardino, distribuita gratuitamente nel Parco. Anche in Francia, nella stazione Argentine della Linea 1 della Metro parigina, ci sono una serie di murales dedicati ai talenti argentini, tutti osservati da una pensierosa Mafalda.

L’amministrazione della città di Angouleme ha inaugurato il Passage Mafalda, nel quartiere Ma Champagne. E anche Bruxelles ha voluto rendere omaggio a Mafalda intitolandole una via.

Pin It

Related Posts

Comments are closed.