L’ULTIMO SALUTO AL ‘MONDO’, LE ESEQUIE NELLA SUA RIVOLTA D’ADDA

by • 31 marzo 2018 • In Evidenza, Notizie Nazionali, Slider, SportCommenti disabilitati su L’ULTIMO SALUTO AL ‘MONDO’, LE ESEQUIE NELLA SUA RIVOLTA D’ADDA264

Migliaia di persone si sono radunate questa mattina per dare l’ultimo saluto ad Emiliano Mondonico, morto giovedì scorso dopo aver combattuto un tumore all’addome per sette anni.

Bandiere, fumogeni, il coro ‘Emiliano passaci la sedia’ e applausi hanno accolto il feretro nell’area antistante la chiesa di Santa Maria e San Sigismondo, nella piazza centrale di Rivolta d’Adda, il paese in provincia di Cremona dove l’allenatore era nato.

Un paio di tifosi ha brandito una sedia in aria, ricordando la celebre protesta di cui il ‘Mondo’, come tutti lo chiamavano, si era reso protagonista contro l’arbitro nel 1992, durante la finale di coppa Uefa tra Torino e Ajax.

Maglie, sciarpe, bandiere, tutte delle squadre guidate dal mister, dall’Atalanta al Torino, senza dimenticare la Cremonese, la Fiorentina e l’Albinoleffe.

Numerosi gli ultrà con striscioni, ma anche conoscenti, paesani e famiglie che hanno incrociato Mondonico negli oratori e nelle comunità come ‘L’Approdo’, dove l’allenatore aiutava i tossicodipendenti a liberarsi attraverso il calcio da alcol, gioco d’azzardo e droga.

Il rito delle esequie è stato celebrato da don Dennis Feudatari

Fra i personaggi del mondo del calcio presenti al funerale il presidente del Torino, Urbano Cairo, il club manager della Fiorentina, Giancarlo Antognoni, e diversi ex  calciatori, come Filippo Inzaghi, Paolo Pulici, Gianluigi Lentini e Angelo Carbone.

Il funerale si è concluso sulle note di ‘Io vagabondo’, un celebre brano dei Nomadi.

Il feretro di Mondonico sarà sepolto nel cimitero locale.

Solo domenica scorsa l’ultima chiacchierata tra monsignor Feudatari e il tecnico. Pochi giorni prima di arrendersi al tumore, all’età di 71 anni, aveva esclamato: “E’ dura!“.

 

Pin It

Related Posts

Comments are closed.