ALTA TENSIONE IN CATALOGNA, INTERVIENE LA POLIZIA

by • 1 ottobre 2017 • Attualità, In Evidenza, SliderCommenti disabilitati su ALTA TENSIONE IN CATALOGNA, INTERVIENE LA POLIZIA102

E’ altissima tensione in Catalogna, dove le forze antisommossa spagnole hanno fatto irruzione in molti seggi elettorali, caricando la folla, e usando anche proiettili di gomma, per impedire lo svolgimento del referendum di autodeterminazione.

La polizia spagnola ha usato la forza contro le migliaia di persone in attesa di poter votare davanti e all’interno dei seggi. Il bilancio è di almeno 40 feriti.

In una parte degli uffici elettorali l’irruzione della polizia ha reso impossibile il voto: sono state sequestrate le urne, in alcuni casi già piene. Per aggirare la chiusura dei seggi da parte degli agenti, il governo catalano ha reso noto che ogni elettore può votare in uno qualsiasi dei seggi del paese. La popolazione catalana ha reagito con forme di resistenza pacifica e passiva. In molti seggi gli elettori si sono seduti a terra per impedire l’ingresso degli agenti spagnoli. Puigdemont ha denunciato la “brutalità ingiustificata della polizia spagnola”, affermando che “è una vergogna che accompagnerà per sempre l’immagine dello stato spagnolo”.

Il sindaco di Barcellona Ada Colau ha accusato il premier spagnolo Mariano Rajoy: “E’ un capo del governo codardo, che ha inondato la nostra città di polizia. Ma Barcellona non ha paura”.  

Pin It

Related Posts

Comments are closed.